Sardinia Lovers - sardinia@sardinialovers.com Tel. +39 070 8943272/070 8940124

San Pantaleo

A circa 15 minuti d’auto dal lusso della Costa Smeralda si trova il paesino di San Pantaleo. In questo piccolo borgo in pietra, immerso tra i boschi e le rocce circostanti, il tempo sembra essersi fermato e si possono respirare ancora oggi le più antiche tradizioni della Gallura.

Durante il Medioevo queste terre vennero spopolate in seguito allo spostamento verso l’interno dell’isola dei pochi villaggi presenti, a causa delle incursioni corsare. La zona venne ripopolata nel corso del XVIII secolo da famiglie di agricoltori e pastori provenienti dal sud della Corsica. Fu allora che si diffuse l’utilizzo degli stazzi, grandi abitazioni in muratura dove vivevano in autonomia la famiglia del padrone e i loro braccianti.
All’inizio del XIX secolo gli abitanti degli stazzi della zona chiesero al vescovo di Tempio di edificare una chiesa in queste campagne. Quando il vescovo li accontentò costruirono delle case in prossimità della chiesa e vi si trasferirono, dando così origine al paese di san Pantaleo.

Negli ultimi decenni il grande fascino di San Pantaleo ha attirato tantissimi artisti italiani e stranieri, alcuni dei quali vi si sono addirittura trasferiti a vivere. Ricordiamo ad esempio Pat Steele, Michele Greco, Davide Rukli, Eliane Christianson che abitano e lavorano nel centro del villaggio, in case-studio fatte di legno e di pietra.

San Pantaleo

In questo piccolo borgo in pietra, immerso tra i boschi e le rocce circostanti, il tempo sembra essersi fermato e si possono respirare ancora oggi le più antiche tradizioni della Gallura.